CENTRO DI RICERCA

La G & A Engineering è strutturata per fare ricerca applicata nel campo della microelettronica per applicazioni spaziali e militari. Il dipartimento di ricerca collabora con la comunità scientifica di diverse discipline per integrare le proprie competenze tecnologiche con quelle della ricerca di base. Infatti, l’azienda, nel corso degli anni, ha attivato e concluso con successo numerosi progetti di ricerca e collabora con sistematicità con il mondo universitario partecipando con docenze a differenti Master o corsi di formazione per ricercatori ed ha acquisito contratti con alcuni dei più importanti enti di ricerca, quali: ASI (Agenzia Spaziale Italiana), ESA (European Space Agency), NASA, CERN, INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), INFM (Istituto Nazionale di Fisica della Materia), INAF (Istituto Nazionale di Astro Fisica).
La G & A Engineering infatti, ha partecipato ai 2 più grandi esperimenti per la fisica nello spazio a livello mondiale, Fermi (GLAST) ed AMS 02. Presso il nostro stabilimento di Oricola è stato, infatti, costruito il maggior numero di rivelatori al Silicio di tutto il mondo per applicazioni spaziali! L’azienda ha, inoltre, partecipato in autonomia, con due esperimenti di successo, a due missioni spaziali dell’astronauta Italiano Col. Roberto Vittori: la missione ENEIDE effettuata nel 2005 con l’esperimento EST (Electronic Space Test) e la missione DAMA del 2010 con l’esperimento APE (Astronaut Personal Eye).



Gli studi fatti, quindi, nel settore della microelettronica per lo spazio sono stati ripagati dal successo di queste missioni ed è proprio a partire da questi successi che la G & A Engineering ha proseguito nelle sue attività, ricercando ricadute tecnologiche di vantaggio e ricadute tecnico-economiche nei settori militare ed industriale. Solo a titolo di esempio, partendo dall'esperimento EST, la G & A ha realizzato e brevettato una scatola nera da impiegare nei veicoli terrestri, per il trace ed il monitoring di tutti i fenomeni che avvengono, quali crash con ricostruzione della dinamica dell'impatto, posizione GPS, rilevazione di furto, chiamata dei soccorsi, ecc…
In questo modo, in questi anni di attività e ricerca, la G & A ha collezionato numerosi brevetti propri ed ha attive cooperazioni nello sviluppo di brevetti con altri enti a livello internazionale.